Compro oro

Compro oro osservati speciali. Un bene per i pochi professionisti.

Con il 4 luglio 2017 è diventato esecutivo il nuovo D. L. 25/5/17 n. 90 art. 5 comma2, che regolamenta le attività di compro oro e degli operatori Professionali in oro. A metterli sotto la lente è un provvedimento che introduce una disciplina ad hoc che consente di monitorare il settore dei compro oro e di censirne il numero e la tipologia. La necessità è quella di contrastare efficacemente le attività criminali e i rischi di riciclaggio riconducibili alle attività di compravendita di oro e oggetti preziosi non praticate da operatori professionali.

In sostanza ai pochi operatori Professionali in oro, rispetto il variegato mondo dei compro oro, è stato ulteriormente appesantito il compito di gestire il commercio di oro fisico. Aggiungendo paletti che riguardano la raccolta dei dati, l’archiviazione degli stessi e le segnalazioni relative alle movimentazioni di metallo. Le stesse operazioni alle quali sono tenute organizzazioni strutturate e costose come le banche.

Ma non solo. Sempre a partire dal 4 luglio 2017, la tracciabilità delle operazioni in contanti è stata ridotta a 500 euro. Tutti i pagamenti oltre a questa cifra dovranno avvenire in modo tracciabile con assegno o bonifico bancario.

Perché siamo arrivati a tutto questo?

Grazie a quanti in questo settore, hanno lavorato negli ultimi anni truffando, imbrogliando, riciclando in barba alle leggi ed alle regole. Gli organi di controllo, demandati a colpire i disonesti, non essendo in grado di porre in atto il “maglio” della legge e di punire i trasgressori, hanno pensato con “grande originalità” di fare nuove leggi. Dimenticando naturalmente che  tutto il settore è stato penalizzato e gravato dalla solita “montagna” burocratica.

Un dato positivo in tutto ciò è che molte attività condotte in modo disonesto, saranno costrette a chiudere. Purtroppo anche molti onesti lavoratori, schiacciati da una pesante mole di lavoro burocratica e fiscale, dovranno chiudere creando nuovi disoccupati.

Nel mio caso non ci sono problemi di questo tipo. La mia società, Zeta s.r.l. si è infatti da tempo già preparata alle nuove normative, adottando nuove strategie per continuare ad espletare la sua normale attività.

L’onestà e la verità trionfano sempre e resistono al cambiamento.

Cari amici, che sempre più numerosi mi seguite, questa è l’ulteriore conferma di quanto vado dicendo da anni: il futuro deve essere messo nelle mani esclusivamente a comprovati professionisti. Possibilmente operanti sul settore da tanti anni e con un consistente “parco” clienti. L’esperienza è sempre fondamentale. L’oro fisico inoltre rimane uno dei pochissimi strumenti per creare una reale certezza per il futuro. È gestibile direttamente dal proprietario e non da intermediari, non è preda dei continui e fantasiosi costi di mantenimento (si vedano gli investimenti in titoli, fondi ecc…) e può essere conservato ovunque.

Per ulteriori informazioni sull’oro fisico, vi invito a scaricare gratuitamente il mio ultimo eBook, dalla home page del mio sito web.


Se vuoi rimanere sempre informato sull’andamento dei mercati, l’acquisto e la vendita di oro fisico, segui la mia pagina Facebook.
In alternativa, per vedere tutti i miei video, ti invito ad iscriverti al mio canale YouTube.


Franco Padovan

Operatore Professionale
Autorizzazione UIC Banca d’Italia n° 5003918
Zeta srl/viale Trento n. 8 – 33170 Pordenone
tel. e fax: +39 0434 208602

condividi questo articoloShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*